“PRESTO A CASA”: Modelli innovativi di domicili temporanei dedicati ad utenti con disabilità fisiche sub-acute e sensoriali

Nel corso del 2009 è stato avviato un progetto innovativo finanziato in parte dalla Regione FVG e destinato a persone con disabilità fisiche sub-acute e sensoriali, al fine di favorire il recupero dell’autonomia e della domiciliarità attraverso l’uso temporaneo di uno spazio abitativo sperimentale.

Al progetto collaborano inoltre la Provincia di Trieste e il Servizio di Riabilitazione degli Ospedali Riuniti di Trieste (ora ASUITS- Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste).

Nello specifico sono stati attrezzati due appartamenti del patrimonio immobiliare dell’Ater Trieste con tecnologie domotiche, arredi tecnici e particolari soluzioni progettuali e costruttive in grado di facilitare l’accesso e rendere fruibili gli spazi anche a chi deve fare i conti con un’autonomia improvvisamente limitata, in misura più o meno grave.

L’utilizzo delle abitazioni “palestra” è prevalentemente destinato a persone giovani/adulte con disabilità fisiche e/o sensoriali (in generale dovute a grandi traumi) che potranno così sperimentare sul campo strumenti, dispositivi e strutture in grado di aiutarli a gestire e controllare le proprie attività, le funzionalità domestiche e le interazioni con il mondo esterno, nel pieno rispetto della sicurezza della persona, dell’ambiente e del comfort abitativo.

Una sperimentazione necessaria per capire cosa potrebbe essere successivamente utile implementare nella propria abitazione, per scegliere in modo consapevole le modifiche più opportune, per selezionare le soluzioni economicamente sostenibili e tecnicamente realizzabili, utili ad affrontare la vita più serenamente una volta rientrati a casa.

 

Le strutture sono state inaugurate a settembre 2010.