La coabitazione solidale

L’innovativo progetto socio assistenziale nasce dalla collaborazione tra ASUITS- Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste (ex AAS n. 1 Triestina) e AAter Trieste. Avviato nel 2013, esso mira alla creazione comunità sperimentali dislocate in contesti urbani in cui si registrano condizioni di disagio e di marginalità superiori rispetto al resto della città. 

Negli alloggi messi a disposizione da AAter, è prevista la coabitazione di 2-4 giovani adulti tra i 18-25 anni che vogliano sperimentare la loro autonomia. Il canone d’affitto è quello stabilito dalla LR 15/2004, quindi decisamente inferiore a quelli del mercato immobiliare privato; in cambio ogni giovane coabitante dovrà offrire 10 ore di lavoro volontario alla settimana per l’attuazione del progetto socio-assistenziale: lo sviluppo di relazioni con inquilini, la mediazione di conflitti con abitanti, accompagnamento ai servizi sociali o sanitari dei soggetti più deboli, il sostegno alle persone fragili e lo sviluppo della comunità del quartiere.